giovedì 21 febbraio 2013

Pensa - Fabrizio Moro ( video contro la mafia )

Ho voluto creare questo video semplicemente perchè questa canzone mi girava sempre in testa dandomi forti emozioni e in qualche modo dovevo documentarle con delle immagini,visto che non sono un esperto realizzatore di video,il risultato potrebbe sembrare mediocre,ma personalmente mi ritengo molto soddisfatto.
 
Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine 
Appunti di una vita dal valore inestimabile 
Insostituibili perché hanno denunciato 
il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato 
Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra 
di faide e di famiglie sparse come tante biglie 
su un isola di sangue che fra tante meraviglie 
fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie 
di una generazione costretta a non guardare 
a parlare a bassa voce a spegnere la luce 
a commentare in pace ogni pallottola nell'aria 
ogni cadavere in un fosso 
Ci sono stati uomini che passo dopo passo 
hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno 
con dedizione contro un'istituzione organizzata 
cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro? 
è nostra... la libertà di dire 
che gli occhi sono fatti per guardare 
La bocca per parlare le orecchie ascoltano... 
Non solo musica non solo musica 
La testa si gira e aggiusta la mira ragiona 
A volte condanna a volte perdona 
Semplicemente 
Pensa prima di sparare 
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare 
Pensa che puoi decidere tu 
Resta un attimo soltanto un attimo di più 
Con la testa fra le mani 
Ci sono stati uomini che sono morti giovani 
Ma consapevoli che le loro idee 
Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole 
Intatte e reali come piccoli miracoli 
Idee di uguaglianza idee di educazione 
Contro ogni uomo che eserciti oppressione 
Contro ogni suo simile contro chi è più debole 
Contro chi sotterra la coscienza nel cemento 
Pensa prima di sparare 
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare 
Pensa che puoi decidere tu 
Resta un attimo soltanto un attimo di più 
Con la testa fra le mani 
Ci sono stati uomini che hanno continuato 
Nonostante intorno fosse [tutto bruciato 
Perché in fondo questa vita non ha significato 
Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato 
Gli uomini passano e passa una canzone 
Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione 
Che la giustizia no... non è solo un'illusione 
Pensa prima di sparare 
Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare 
Pensa che puoi decidere tu 
Resta un attimo soltanto un attimo di più 
Con la testa fra le mani 
Pensa.

http://www.antimafiaduemila.com/

Claudio Baglioni - Avrai

mercoledì 20 febbraio 2013

La Cumbia di chi cambia

Scioglilingua per chi non la conosce, splendida canzone di Adriano Celentano per la sottoscritta.
L'ho scoperta per caso, e me ne sono innamorata.
Lascio ad ognuno le proprie dissertazioni politiche personali sul Molleggiato, io ne parlo come personaggio e come cantante, lo adoro fin da piccola, quando rimiravo la copertina del vinile de "L'albero di 30 piani" e mi piaceva ascoltarlo e riascoltarlo.
Questa canzone è stata come un fulmine a ciel sereno, ma parlo di musica, testo, ritmo...di quei momenti in cui senti che tutto è possibile, e che il cambiamento nasce da noi stessi.
Poi scopro che il testo è stato scritto da Jovanotti, altrettanto mitico per la sottoscritta, che lo segue dai tempi di Gimme Five e non ha mai smesso di stupirsi per la sua evoluzione.
Tutto quadra, è un mix perfetto.
La "cumbia" è una danza colombiana e deriva da una antica danza in circolo che uomini e donne di colore eseguivano a piedi nudi sulla sabbia, in riva al mare, attorno ad un grande falò.
Io la interpreto anche come "piccola combriccola", ed è da un singolo e poi da un gruppo di persone che può nascere il rinnovamento e il cambio di rotta, attraverso piccoli passi o grandi falcate, ognuno con il suo tempo e il suo ritmo, agitando le braccia o battendo i piedi.
Il cambiamento siamo noi, ogni giorno con ogni gesto, possiamo dare un senso al cambiamento, che sia di idee, buone abitudini, alimentazione, meditazione, riscoperta, apertura mentale e ogni altra cosa possa farci evolvere in una direzione migliore.
Parecchie cose sono cambiate nella mia vita e nella percezione che ne ho di essa, e sono entusiasta di questi cambiamenti, il mio è un risveglio che mi sta portando in una direzione che mi piace, e se posso anche solo con il mio comportamento, portare altre persone a porsi domande, ecco che la Cumbia diventa più grande e i cambiamenti si faranno più importanti.
Ora vi lascio il link.
Buon ascolto.

La Cumbia di chi Cambia - Adriano Celentano


fonte: http://spigadilavanda.blogspot.it/2013/02/la-cumbia-di-chi-cambia.html